venerdì 29 novembre 2013

Il Presepe Dell'Avvento

...questo lo dici perché vuoi fare il giovane moderno che non ci piace il Presepio… il superuomo. Il Presepio che è una cosa commovente, che piace a tutti quanti… 
                                                                                               Lucariello - Natale in Casa Cupiello

C'è una cosa qui in Campania che è culturalmente imprescindibile dal concetto stesso del Natale: il Presepe.
All'approssimarsi del mese di dicembre è tutto un fiorire di esposizioni, inaugurazioni, pubblicazioni...premiazioni di Maestri e cerimoniali, oltre ovviamente alla vetrine che si riempiono di capolavori ma anche di paccottiglia e ammennicoli vari per gli amanti del fai da te.
Quest'anno ho deciso di cimentarmi anche io con la famosa arte presepiale e ho pensato di creare per la mia piccina un Presepe dell'Avvento.
Sono partita dalla considerazione primaria che quest'anno Babbo Natale sarà particolarmente generoso,  e che pertanto giochi, giochini e sorpresine sarebbe stato meglio evitarli, e poi, come lo scorso anno, ho pensato ad un calendario dell'Avvento che ci permettesse di costruire qualcosa che resterà a farci compagnia nel tempo.
Nel solito pannello con le tasche che aveva comprato mia madre, Siria questa volta troverà ogni giorno un personaggio o un elemento del presepe che ci servirà a completare la piccola scenografia che ho allestito in tutta fretta, sfruttando dieci minuti di un suo "ormai raro" pisolino pomeridiano. Per questo motivo non ho fatto foto durante l'allestimento ma il lavoro è talmente semplice che se avete una buona manualità e un pizzico di fantasia potrete realizzarlo certamente meglio di quello che ho fatto io.



Ho usato una pirofila da forno in coccio che si era lesionata e perciò non più utilizzabile in cucina (in realtà avrei voluto farne una composizione di piante grasse, ma questa è un'altra storia), del muschio secco, mezzo foglio di carta effetto montagna, pezzettini di corteccia, una piccola capanna e una casetta, sassolini e ovviamente la fondamentale colla a caldo.
Il lavoro è piuttosto semplice, tutto sta ad assemblare i vari elementi cercando di sfruttare al meglio il poco spazio a disposizione. Io sono partita dalla carta per le montagne che ho modellato e fissato al fondo con del nastro adesivo trasparente. Poi ho ricoperto con il muschio secco, ho posizionato la capanna e la casetta e fatto tutto un lavoro di fissaggio con la colla a caldo, infine ho creato il vialetto con i sassolini.



Tutto qui. A partire dal primo dicembre la scena si arricchirà di pastorelli, animaletti da cortile, alberelli, secchi e anfore, mentre negli ultimi giorni appariranno i personaggi della natività.
Quando sarà il momento di sgomberare fisserò i vari soggetti con la colla e conserverò il nostro presepino già pronto per il prossimo anno!
Ovviamente, ho pensato anche ad un libro che racconti la storia del Natale e che in verità stiamo leggendo  già da un po' di giorni...



Che dite, siamo pronti al Natale?

13 commenti:

  1. Ma sei miticaaaa. Favoloso idea fantastica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio cara, ma sei trooooppo buona! Smuack!

      Elimina
  2. Che meraviglia il presepe...anche noi lo facciamo e gli altri anni ci siamo divertiti molte volte a ricostruire la storia con le statuine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è vero che qui abbiamo la cultura del Presepe c'è anche da dire che ad Assisi è stato fatto il primo presepe della storia, giusto?

      Elimina
  3. bellissima l'idea di coniugare le due cose! quando ero piccola il calendario dell'avvento era un must e mio fratello è un "preseparo"! tutti gli anni ne fa di bellissimi anche se non enormi.
    Quest'anno per il primo anno avremo anche noi il calendario dell'avvento! ci credi che la cosa mi emoziona?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che ci credo...vorrei averne uno anche io, tutto per me!

      Elimina
  4. ma che bello!!!
    un' idea davvero originale e bellissima!
    e quanto mi piacerebbe visitare la campania in questo periodo:
    dovrebbe essere davvero meravigliosa con tutte quelle creazioni artistiche per il presepe!
    brava complimenti un bacione e buon fine settimana(ma poi ce lo farai vedere il presepe finito?!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo cara che lo farò vedere...il lavoro dell'apprendista maestra presepiale va mostrato!

      Elimina
  5. beh..direi che siamo quasi pronti! natale inteso come compagnia, serenità, calma e tranquillità della casa..tutto qua. sembra poco..ma ha un valore insetimabile, proprio come il tempo che dedichiamo ai nostri figli. siria ricorderà i momenti passati con te con gioia:)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh lo spero tanto Katia...cmq se per caso perdesse la memoria, c'è sempre il blog che posso usare come strumento di difesa!

      Elimina
  6. Ma che bella idea!!!! Anch'io l'anno scorso ho cominciato a fare il presepe, perché ormai ho troppi addobbi per l'albero e troppe decorazioni per la casa, non so più dove metterle. Così ho rivolto la mia attenzione ad altro e ho cominciato. L'anno scorso solo la capanna con Maria, Giuseppe, Gesù, Bue e Asinello, tutto fatto con le pigne e la stoffa. A breve ve lo mostrerò. Quest'anno voglio aggiungere altri personaggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  7. Pigne e stoffa? Aspetto con ansia di vederlo!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...